Depressione2018-08-17T15:20:43+00:00

Depressione

“Crisi depressive”, “depressione stagionale”, “depressione post-partum” sono solo alcune definizioni, molto utilizzate ai giorni nostri, per descrivere situazioni di disagio comuni.  “Depressione” è forse il termine più abusato degli ultimi vent’anni, che descrive una condizione di profondo dolore e sofferenza.

Tuttavia la depressione è spesso l’effetto finale di altre problematiche non risolte o mal trattate, quali ad esempio disturbi fobici e ossessivi, problemi di relazione, disturbi alimentari o disturbi della personalità.

La depressione, in ottica strategica, non viene concepita come una malattia, ma come una forma di disagio molto sofferta che si manifesta con molti volti, tutti accomunati da uno stesso atteggiamento comune: la rinuncia.

Tutto diventa incredibilmente difficile e faticoso e il rinunciare continuamente al tentativo di migliorare la propria vita pone il soggetto nel ruolo di vittima.

Oltre alla rinuncia, altre due tentate soluzioni molto usuali da parte delle persone depresse, contribuiscono a mantenere e a far peggiorare la situazione problematica:

  • delegare, quando possibile, ad altri lo svolgimento delle proprie attività, o pretendere che gli altri le assolvano adducendo come alibi il proprio stato;
  • lamentarsi continuamente della condizione di sofferenza, o, al contrario, chiudersi nel silenzio più assoluto.

Il Modello Breve Strategico va a rompere il circolo vizioso che incatena la persona al disturbo fino alla sua totale risoluzione con una Efficacia del 82% dei casi ed una Efficienza media di 7 sedute.

“La rinuncia è un suicidio quotidiano”
Honoré de Balzac

Quando mancanza di autostima, delusione, depressione prendono il sopravvento

By |giugno 1st, 2016|Autostima, Depressione|

Ci sono casi in cui la mancanza di autostima, il senso di incapacità, la depressione prendono il sopravvento e la persona, delusa da se stessa, lascia che la barca vada alla deriva senza rotta né remi né vele, in altre parole, assume un atteggiamento di rinuncia. La persona è passata attraverso la prova della propria incapacità, il ricordo dell'episodio le conferma definitivamente di non avere le qualità, le capacità, le risorse, il coraggio per... L'episodio può essere stato uno stress acuto o imprevisto (un lutto, una perdita, un insuccesso personale o professionale, una malattia) ma anche l'aver perso un'occasione ritenuta indispensabile o forse irripetibile, oppure a causa di una graduale ma costante costruzione di un senso di insoddisfazione della...continua a leggere

Dott.ssa Erica Badalassi

I MIEI CONTATTI

Cell. 345 857 8906
E.mial info@ericabadalassi.it

DOVE RICEVO

Cascina, Corso Matteotti, 72.
Ponsacco, Viale Italia, 1, Le Melorie.

Contattami!
Raccontami la tua storia, inviami la tua richiesta, scopri come funziona
la consulenza psicologica ad orientamento breve strategico.





Ho letto l'informativa sulla privacy.
Leggi l'informativa.